Deutsch

Archivio eventi

Eventi

evento in corso

Mostra d´arte - Jacques Guidon

veranstaltung_kategorie_
inizio:Ieri
fine:31.10.17

alla mostra

Mostra permanente

Via Claudia Augusta

Via Claudia Augusta

Una strada principale romana che attraversa la Val Venosta

alla mostra

Eventi 2017

23.04.17 - 18.06.17 Mostra d´arte Nino Malfatti: Massiv - Massiccio

Mar - sab ore 14 - 18 dom e festivi ore 11-18

08.07.17 „Feel the castle“ music - drinks - fingerfood dalle ore 19

Schallschmiede, JG, SBJ & SBO

21.07.17 Inaugurazione “Festival dell´ Organo 2017”

Concerrto alle ore 20 - Christophe Deslignes (F) - Organetto

06.08.17 Concerto ore 18 - Musica Viva Vinschgau

Haydn Brass Quintett (opere di Clark, Albinoni, Bach, Brahms, Verdi, Bizet ed altri)

23.08.17 Concerto ore 20.30: Hans Tutzer & Karin Nakagawa

Karin Nakagawa, 25 String Koto, Vocals, Hans Tutzer, Soprano Saxophone


Eventi 2016

23.04.16 - 05.06.16 Mostra d´arte

Alois Kuperion, Josef Mahlknecht, Gottfried Masoner
Mar – sab ore 14-18 dom e festivi ore 11-18

09.07.16 Feel the Castle

music - drinks - fingerfood al castello di Castelbello ore 19
„Schallschmiede“, „Junge Generation“, „SBJ & SBO“

23.07.16 8° estate del vino: festa del vino al Castelllo di Castelbello

Con i vinaioli del maso Himmelreich-Hof, del maso Josmoarhof, del maso Köfelgut, del maso Marinushof e del maso Rebhof, musica dal vino e piccole specialità gastronomiche dalle ore 17. Vinaioli di Castelbello-Ciardes e Associazione Turistica Castelbello-Ciardes, cortile del Castello.

27.07.16 Concerto con il gruppo Opas Diadl

In collaborazione con il Comitato per la formazione e cultura di Castelbello-Ciardes, concerto nel cortile del castello. In caso di maltempo nella sala “Allianz”.

03.08.16 veranstaltung_titel_2016_weinlesung

10.08.16 Concerto con il gruppo Slaping Saxes

Quartetto di sassofoni con Daniela Ohrwalder, Christina Schmidl, Isabella Lingg, Raphael Huber, concerto nel cortile del castello. In caso di maltempo nella sala “Allianz”.

24.08.16 Concerto con il gruppo „la filomela“

Musica dall´ epoca barocca per violino und basso continuo. Musica di Schmelzer, Biber, Vivadi, Corelli e Telemann, ma anche musica non tanto conosciuta da Pandolfi Mealli, Cazzati ed Uccellini. Josef Höhn, violino, Andrea Ferroni, violino, Matteo Bodini, cello, Marian Polin, Cembalo. Concerto nella sala “Allianz“.

31.08.16 Concerto „Al- ´Iqd al-farid“

Musica aurica, sefardita e spagnola con Caroline Mayrhofer (flauto, ney), Golnar Shahyar (soprano, percussion), Mahan Mirarab (oud), concerto nel cortile del castello. In caso di maltempo nella sala “Allianz”.

25.09.16 - 31.10.16 Mostra d´arte

Karin Welponer

In questa prima retrospettiva Karin Welponer (*1941, a
Bolzano) ripercorre le orme della sua biografia artistica:
dai primi schizzi eseguiti rapidamente, alle osservazioni
simboliche sul paesaggio nelle foreste tropicali e nei deserti
aridi; dai dipinti elaborati e dettagliati di un realismo
magico, fino alle aggiunte ironiche e decontestualizzanti
su stampe d’epoca, riproduzioni o fotografie. Una selezione
di opere che traccia un „viaggio“ in cerca di quiete e
movimento, riflessione e nuove partenze.

31.10.16 Finissage della mostra d´arte e festa del patrono al Castello di Castelbello

Santa messa nella cappella.


Eventi 2015

19.04.15 - 07.06.15 Mostra di primavera - Magnus Pöhacker, Josef Kostner e Simone Turra
Mostra di primavera - Magnus Pöhacker, Josef Kostner e Simone Turra

3dimensionale Sculture – grafiche - disegni
Josef Kostner - Magnus Pöhacker - Simone Turra

L’Euregio Tirolo–Alto Adige–Trentino è un progetto comune delle tre regioni nato nel 1998, che dà nuovi impulsi favorendo lo scambio culturale transfrontaliero. Con la mostra primaverile del 2015, l’associazione culturale Curatorio Castello di Castelbello si confronta per la prima volta con questo compito affrontando la sfida. I tre scultori, rappresentanti delle regioni dell’Euregio, Josef Kostner

( Ortisei in Val Gardena / Alto Adige ), Magnus Pöhacker ( Hall / Tirol ) e Simone Turra ( Tonadico di Primiero / Trentino ), presentano sculture, opere grafiche e disegni. L’attenzione è rivolta in

generale alla figura umana, ma l’idea ispiratrice sottesa alla mostra è il tema Teste. Mentre schizzi e disegni accompagnano e spiegano l’approccio all’opera scultorea, delle opere grafiche, dei disegni a carboncino, a colori e a matita, che possono essere considerati veri lavori autonomi, completano l’opera plastica degli artisti.

29.07.15 Duo Chitarra Andreas Unterholzner e Walter Zanetti

L’allievo, Andreas Unterholzner, incontra il maestro, Walter Zanetti, in un intreccio di pezzi solistici e d’insieme in questa serata dedicata allachitarra classica. Il repertorio va dalla contemporary classic alla worldmusic. Verranno eseguite una suite per due chitarre composta daUnterholzner e ispirata al libro “L’Alchimista” di Paulo Coelho insieme amusiche tratte dal CD “Cantos Yoruba de Cuba” di Zanetti che cogliedalla tradizione poliritmica afrocubana. Inoltre verranno proposti brani dei Beatles arrangiati dal compositore Cubano Leo Brower.

Andreas Unterholzner, musicista eclettico da sempre compone musica originale e si muove in varie tipologie di musica dal rock-blues alla world music e la musica classica. Ha studiato chitarra classica al conservatorio Monteverdi di Bolzano con Walter Zanetti e Leopoldo Sarracino.

Walter Zanetti, docente di chitarra presso il conservatorio “G.B.Martini” di Bologna dal 1992 e attivo come esecutore di un vasto repertorio classico e contemporaneo.

05.08.15 Gruppo Titlà

12.08.15 Gruppo Haga Zussa

Il nome “Haga Zussa” nacque dal libro „Die Zaunreiterin“, ispirandosi alla figura letteraria di Anita Pichler. Come l’eroe del romanzo, “amante dell’accidentalità”, Haga Zussa si prese la libertà di lasciare spazio ai molteplici ideali musicali dei suoi membri. Così dalla decisa formazione swing-jazz venostana si formò un complesso fusion, il quale gradualmente distillò arbitrariamente uno stile misto congiungendo latino-americani, acidgrooves e intrecciati di propria mano. Non programmaticamente - comunque originale - i “7 Hagazuss’iani” rappresentano ora i tre gruppi linguistici dell’Alto Adige.

02.09.15 Gruppo Duo Da Chara

27.09.15 con Christian Stecher

31.10.15 veranstaltung_titel_2015_patroziniumsfeier


Eventi 2014

12.04.14 - 09.06.14 Mostra di primavera - Esther Stocker
Mostra di primavera - Esther Stocker

Apertura: sabato 12.02.2014 alle ore 17.00
Martedì - Sabato:
14:00-18:00
Domenica e festivi:
11:00-18:00

Esther Stocker breve biografia

Nata a Silandro nel 1974, cresciuta a Laudes, fraz. di Malles, vive e lavora a Vienna.

Tra il 1994 e il 1999, Esther Stocker ha studiato pittura e arte all’Accademia di arti figurative di Vienna, all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano e all’Art Center College of Design di Pasadena, California. Dalla fine degli anni ’90, Esther Stocker ha presentato i suoi lavori in numerose esposizioni personali e collettive in Austria e in molti altri paesi, vincendo anche numerosi premi - come ad esempio nel 2004 il rinomato premio austriaco

Otto Mauer. Esther Stocker ha esposto tra il resto nei seguenti musei: Museum Ritter Waldenbuch, Macro Roma, Künstlerhaus Hannover, Kunstmuseum Stuttgart, Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien, Essl Museum Klosterneuburg / Wien, Belvedere - 21er Haus, Wien, AR/GE Kunst Galerie Museum/Galleria Museo Bolzano, Vasarely Museum

Budapest, CCNOA Bruxelles, South London Gallery, MassArt Boston e molti altri.

23.07.14 Duo di chitarra con Michael e Martin Öttl
Duo di chitarra con Michael e Martin Öttl

06.08.14 Klaus Telfser Trio
Klaus Telfser Trio

Klaus Telfser ha studiato al Conservatorio Monteverdi di Bolzano. Armato di basso elettrico e contrabbasso ha partecipato a numerosi progetti, per esempio con Gerd Hermann Ortler, Ivan Miglioranza, Toni Bernhart, Christian Wegscheider, Andy Middleton, Hubert Dorigatti, Helga Plankensteiner, Peter Paul Hofmann, Clemens Ebenbichler, Martin Ohrwalder, Dominik Plangger, e con diverse orchestre classiche (Haydn Orchester Bolzano/Trento, Tiroler Kammerorchester Innstrumenti, Gustav Mahler Akademie, Monteverdi Chamber Orchestra ecc.) in Italian Austria, Germania, Svizzera, Ungheria e Cina.

Oltre alla sua attività artistica, Klaus Telfser si dedica attualmente anche all'insegnamento di chitarra elettrica, basso elettrico e contrabbasso presso la "Scoula da musica Engiadina Bassa" (Svizzera).

Nella corte di Castel Castelbello si esibirà con tre strumenti: basso, pianoforte e batteria.

20.08.14 "Versuchungen" con il quartetto di tromboni SonORO e Luis Benedikter

Il quartetto di tromboni "SonORO", fondato nel 2009 a Caldaro, ha da sempre l'obiettivo di avvicinare il pubblico altoatesino al mondo degli ottoni in ensemble. Il quartetto, senz'altro tra i gruppi musicali più fuori dal comune, sorprende l'ascoltatore con una variegata gamma espressiva di timbri e dinamica, e con stili e generi musicali diversissimi tra loro, dal rinascimentale al moderno. Il trombone, che nei secoli ha preservato il suo particolare carattere sonoro, strabilia con un baritono ricco di contrasti.

Luis Benedikter
Insegnante di professione, attore e dicitore/narratore di vocazione. Insegnante di dizione/linguaggio per dicitori, cantanti e bambini. Recitazione di poesia e prosa in Italia e all'estero.

03.09.14 Duo Splendido
Duo Splendido

Il duo Splendido è composto da due musiciste che si sono rese protagoniste della scena internazionale già da giovanissime. L'arpa e il violino, 51 corde in tutto con cui Isabel Goller e Larissa Cidinsky incantano sempre il loro pubblico.

Il duo si esibisce soprattutto con concerti che si dipanano lungo un'intera serata e con intermezzi concertistici in occasione di eventi esclusivi. Ma la musica di questo straordinario ensemble è perfetta anche per offrire un contorno d'eccezione a matrimoni, inaugurazioni e feste aziendali.

La combinazione non convenzionale del duo Splendido permette un repertorio molto ampio e variegato, che va incontro ai gusti di ognuno: raffinata musica classica, dolce romanticismo, tango ritmato, musica contemporanea e propri arrangiamenti. Fatevi sorprendere da quanto può nascere dalla simbiosi di questi due strumenti.

Originarie rispettivamente dell'Alto Adige e della Baviera, le due artiste si sono conosciute da studentesse al Mozarteum di Salisburgo e dal 2011 si esibiscono insieme in occasione degli eventi più diversi.

21.09.14 - 31.10.14 Mostra d'autunno - Heidrun Pupp

Apertura: Sabato 20.09.2014 alle ore 17.00
Martedì - Sabato:
14.00 - 18.00
Domenica e festivi:
11.00 - 18.00

Heidrun Pupp, cenni biografici

nata nel 1942, 1960-66 studi presso l'Università di Arte Applicata e l'Accademia di Belle Arti di Vienna, corsi "Meisterklasse" di pittura, grafica e pittura su vetro (Eduard Bäumer, Herbert Boeckl, Carl Unger). 1963-64 studentessa ospite presso l'Accademia delle Belle Arti di Brera, Milano (Pompejo Borra). corsi di incisione a Salisburgo 1964 (Kurt Moldovan) (premio), e a Urbino, Istituto Statale d'Arte 1981. 1969-70 studi di psicoterapia infantile e adolescenziale a Monaco. 1977-84 studi di arteterapia presso Edith Kramer, New York University. Personali, tra le altre: 1969 e 1980 Galerie Eccel Bolzano (pubblicazione); 1988 Stadtturmgalerie Innsbruck (pubbl.); 1989 "AR/GE - Kunst" Galerie Museum Bolzano (pubbl.); 1991 Istituto italiano di cultura Monaco (pubbl.). Articoli teorici, tra cui in "Handbuch der Kinderpsychotherapi, vol. IV, 1981, Monaco; "Forum Schute heute" 1988, Bolzano; "Kunsttherapie mit Kindern und Jugendlichen" 1999 Brema; prossimamente: "Internationale Perspektiven der Kunsttherapie" Vienna. Lavoro di psicoterapia tramite l'arte, in particolare con bambini autistici (progetto di ricerca, New York), bambini con disturbo post-traumatico da conflitto (proprio progetto, Monaco) e workshop di creatività con adulti. Conferenze e seminari, ricerca scientifica sulla teoria della simbologia creativa. Docente ospite alla Ludwig-Maximilian-Universität di Monaco, 1997 e 1998.

31.10.14 veranstaltung_titel_2014_patroziniumsfeier
veranstaltung_titel_2014_patroziniumsfeier


Eventi 2013

21.04.13 - 09.06.13 Mostra di primavera

Martedì - Sabato:
14.00 - 18.00
Domenica e festivi:
11.00 - 18.00

21.04.13 - 09.06.13 Mostra di Friedrich Gurschler
Mostra di Friedrich Gurschler

Friedrich Gurschler (* 8 febbraio 1923 a Senales, Alto Adige, Italia) è un artista professionista che vive e lavora a Tel/Parcines.
Dopo il servizio militare del 1944/45 e tre anni di attività di garzone nella Val Senales, Gurschler frequenta la Scuola d'arte di Ortisei, in Val Gardena, sotto la guida dello sculture Vigil Pesvosta da Banch. Quattro anni più tardi, completata la formazione, si trasferisce a Norimberga per studiare scultura all'Accademia d'arte applicata. In questo periodo Gurschler segue anche lezioni di architettura e si interessa agli studi di anatomia animale. Nel 1958 conclude gli studi con il titolo di scultore accademico. Dopodiché torna a vivere in Alto Adige, dove comincia a lavorare.
Le sculture, i dipinti e gli intagli di Gurschler raffigurano spesso scene di storia sacra, ma si dedica anche ad altri tematiche, come le sculture di animali e lavori di nudo.
Per il suo 85° compleanno, nel 2008, la casa editrice bolzanina Athesia pubblica la sua biografia, con testi a cura di Gert Ammann e completa di bibliografia (estratto), elenco delle mostre e catalogo delle opere (a cura di Anna Maria Gurschler). Nella sezione delle immagini è riportata una panoramica delle sue opere più rappresentative che sono andate ad arricchire proprietà sia pubbliche che private.
In occasione del suo 90° compleanno, in concomitanza con la mostra a Castel Castelbello, esce ora un nuova pubblicazione dedicata all'artista.
La mostra, aperta al pubblico dal 21 aprile al 9 giugno 2013, è nata dalla collaborazione tra l'artista stesso, la figlia Anna Maria Gurschler e il Prof. Gert Amann.

14.06.13 - 15.06.13 29a degustazione dei vini locali della Val Venosta
29a degustazione dei vini locali  della Val Venosta

L'edizione 2013 della Degustazione di Vini della Val Venosta si concluderà, per la prima volta nei suoi 29 anni di storia, con un vero e proprio apogeo culinario. Nelle antiche stanze di Castel Castelbello vi attendono le delizie dello chef stellato Jörg Trafoie con il figlio Kevin, del Ristorante Kuppelrain di Castelbello, di Herbert Thanei, chef della Gasthaus Sonneck di Alliz/Lasa, e di Dario Di Pietrantonio dell'Hotel Ristorante Villa Waldkönigin a San Valentino alla Muta. Conquisteranno i vostri palati con un viaggio gastronomico di 4 portate attraverso la Val Venosta, accompagnato da vini venostani opportunamente selezionati.

Per Leo Forcher, da anni presidente dell'Associazione Viticoltori della Val Venosta, l'idea di una conclusione speciale all'insegna del gusto non fa che esaltare una volta di più l'eccellenza dei vini locali. Un grande onore, sottolinea Forcher, è stato ottenere l'appoggio dello chef stellato Jörg Trafoier e della moglie Sonya Egger per il pranzo gourmet, così come la collaborazione delle organizzazioni contadine, come l'Associazione delle donne coltivatrici sudtirolesi e quella dei giovani agricoltori, e il sostegno degli enti turistici di Castelbello-Ciardes.

Programma

Venerdì, 14.06.2013
Apertura della 29^ Degustazione di Vini della Val Venosta
ore 18.00 - 22.00, degustazione di ca. 50 vini di qualità venostani
Ingresso: 15,00 €
Non è necessaria la prenotazione

Sabato, 15.06.2013
ore 18.00 - 22.00, degustazione di ca. 50 vini di qualità venostani
Ingresso: 15,00 €
Non è necessaria la prenotazione

Domenica, 16.06.2013
dalle ore 11.00, degustazione di vini selezionati della Degustazione di Vini della Val Venosta
ore 12.00, inizio del pranzo gourmet
Ingresso: 70,00 €, incl. menù gourmet di 4 portate e vini abbinati
Prenotazioni entro il 31.05.2013

Informazioni e prenotazioni:
Ufficio turistico Castelbello-Ciardes
Strada statale 5
39020 Castelbello-Ciardes
Tel. +39 0473 62 41 93
www.kastelbell-tschars.com

24.07.13 Cabaret di Markus Linder
Cabaret di Markus Linder

Markus Linder è un artista dai mille volti: cabarettista, presentatore e musicista. Elaborando con fantasia e stravaganza specifici contenuti e tematiche da insider, riesce a creare spettacoli cabarettistici "su misura" per eventi e ricorrenze speciali. La disinvoltura con cui passa da un ruolo all'altro lo rende l'artista perfetto per occasioni di questo genere.
Al Castel Castelbello presenterà un "BEST OF – Il meglio di 7 programmi".
Il cabarettista Markus Linder è un vero uomo di confine. Originario di Rankweil, nel Vorarlberg, e ora stabilito in Tirolo, prende in giro con ironia le tante contraddizioni della sua terra, dalla toponomastica ai compaesani.
Markus Linder è un multitalento: musicista, presentatore, organizzatore del New Orleans Festival di Bregenz, entertainer, cabarettista. E da pochissimo: attore di serie televisive.
Markus Linder, divertimento irresistibile made in Vorarlberg.

31.07.13 Serata di fiaba con Ingrid Werner

I fratelli Grimm alla ricerca dell'acqua di vita e delle mele dell'amore
Chi non vorrebbe possedere l'acqua che guarisce da tutti i mali, o le mele che donano l'amore eterno? Una serata dedicata al mondo delle fiabe sulle tracce dei fratelli Grimm: per tutta la famiglia.

07.08.13 Solitär Quintett
Solitär Quintett

Cos'hanno in comune un flauto, un oboe, un clarinetto, un corno e un fagotto?
In questo caso, tutti vengono dall'Alto Adige e studiano al prestigioso Mozarteum di Salisburgo. Per questi cinque strumentisti nel semestre estivo del 2012 si è realizzato un sogno accarezzato da tempo: per la prima volta si sono esibiti in solitario come ensemble fisso, all'epoca ancora senza nome. Il successo ottenuto spinge il quintetto di legni a volare in alto e, alle esibizioni di Salisburgo e Bolzano, si presentano con il nome "Solitär Quintett".

Agnes Mayr, Maria Demetz, Thomas Huber, David Fliri e Miriam Kofler hanno alle spalle la straordinaria esperienza di aver suonato insieme nell'Orchestra giovanile di fiati dell'Alto Adige. Tutti e cinque si sono trasferiti a Salisburgo per studiare il proprio strumento e qui, nel semestre estivo del 2012, si è realizzato un sogno accarezzato da tempo: per la prima volta si sono esibiti in solitario come ensemble fisso. Il successo ottenuto spinge il quintetto di legni a volare in alto e, alle esibizioni di Salisburgo e Bolzano, si presentano con il nome "Solitär Quintett". Un'altra pietra miliare nella carriera del quintetto è stata la partecipazione al 7ème Concours International de Quintette à vent "Henri Tomasi" tenutosi nel febbraio 2013 a Marsiglia.

Agnes Mayr, flauto
Maria Demetz, oboe
Huber Thomas, clarinetto
Miriam Kofler, fagotto
David Fliri, corno

11.08.13 Serata gala a Castel Castelbello
Serata gala a Castel Castelbello

Il Castel Castelbello domina maestosamente sul paese di Castelbello da un picco roccioso. La sua costruzione risale ai signori di Montalban ed è citato per la prima volta in una fonte documentaria nel 1238. All’epoca era già annoverato fra i possedimenti dei Conti di Tirolo. I signori di Montalbano, un antico e possente casato nobiliare, lottarono a lungo con i conti di Tirolo per la supremazia sul territorio. Dal 1531 fu residenza dei conti Hendl, ed è stato a lungo sede di una corte di giustizia.

Nel XIX secolo alcuni incendi distrussero il castello che fu poi lasciato andare in rovina, fino a che nel 2008 è entrato in possesso della Provincia Autonoma di Bolzano e viene ora amministrato e tenuto in attività da un curatorio. Vi vengono organizzate numerose manifestazioni e mostre d’arte.

Il Castel Castelbello racconta la storia e la cultura della Val Venosta, una valle di estremi, di contrasti e di artisti immortali. Da sempre porta di comunicazione verso l’Engadina, le regioni meridionali della Germania, quelle settentrionali d’Italia, la valle ha plasmato i propri abitanti, ha affinato il loro sguardo ed ampliato i loro orizzonti.
Un esempio interessante è la storia dei karrner della Val Venosta, un popolo nomade, che sapeva affrontare le avversità della vita con umorismo e fantasia. I karrner attraversavano la regione con un carro, scambiando prodotti e a volte anche qualcosa di più. Avevano sviluppato una lingua propria, e vivevano senza fissa dimora, tra libertà e miseria. Ma conoscevano il mondo. La loro cucina era ridotta all’osso, e nelle pentole ribolliva spesso più fantasia che altro.

Durante la serata di gala al Castel Castelbello la cultura e la storia dei karrner prenderanno vita per una sera. Gli ospiti potranno gettare uno sguardo verso il passato e vedere da vicino la vita di questo popolo nomade.

La cena avrà luogo nelle sale del castello con gli splendidi bovindi al piano elevato dell’edificio. L’ingresso è previsto per le ore 19:00.

Attenzione: l’accesso al castello è pavimentato con pietre irregolari.

21.08.13 Concerto dell'Ensemble PHILOMUSICA

2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni, 2 fagotti
Manfred Mitterer, Josef Hanny, Hans Schweitzer et al.

"Mozart e il vino"
Arie dalle opere di Mozart che parlano di vino.
Ad accompagnare la musica, letture sul vino dalla voce di Alexander Mitterer (commissario della serie Tatort Tirol).

28.08.13 veranstaltung_titel_2013_maerchenabendmitingridwerner2

Di ladri maestri, di astuti sciocchi e di chi se n'è andato in cerca della paura
C'era una volta un re che amava le storie e le fiabe, e più queste erano fantastiche e improbabili, più lui le amava. E visto che la televisione non la conosceva e i suoi ministri e servitori non osavano raccontargli delle bugie, un bel giorno pensò di invitare un cantastorie nel suo castello...

Un'incantevole serata di fiaba per tutta la famiglia.

04.09.13 Peter Waldner in "Il clavicordo danzante"
Peter Waldner in

Il vero protagonista di questa entusiasmante serata è il più intimo e il più ricco di sfumature tra gli strumenti a tastiera del passato: il clavicordo.
Peter Waldner, originario di Malles in Val Venosta e specialista di musica antica e strumenti a tastiera storici, si esibisce a un clavicordo libero. Questo clavicordo dal suono straordinario è stato costruito appositamente per lui dallo specialista olandese Koen Vermeij riproducendo fedelmente uno strumento originale di Christian Gottlob Hubert, celebre costruttore di strumenti musicali tedesco. Il clavicordo è realizzato interamente in pregiatissimo legno di noce e offre complessivamente un registro di cinque ottave.

Benché il clavicordo non disponga di uno spettro dinamico molto grande e la delicatezza del suo suono induca il pubblico al silenzio più assoluto, nessun altro strumento permetterebbe al musicista un'esibizione così melodiosa, espressiva e coinvolgente.
Il programma del concerto, scandito dal motto Il clavicordo danzante - Un invito alla danza, presenta una musica barocca e preclassica ricca di allegria, virtuosismi, gioia di vivere che spinge alla danza e al movimento.

Oltre allo straordinario componimento di Johann Sebastaina Bach Suite francese in sol maggiore, che risplende di vitalità, entusiasmo e pienezza barocca, questa è l'occasione per ascoltare due celebri bambini prodigio dell'epoca. Sia il più famoso Wolfang Amadeus Mozart che il suo contemporaneo Joseph Alois Holzmann, nato e vissuto a Hall in Tirol, sono stati bambini precoci di geniale talento che hanno composto già in tenera età musica di qualità incredibilmente elevata.
In contrapposizione ai movimenti di danza, composti da Mozart a otto anni e ancora completamente fedeli alla tradizione del tardo barocco tedesco meridionale, troviamo Tredici danze tedesche, composte da un Mozart 35enne nel 1971, anno della morte, ed adattate postume da Carl Czerny per lo strumento a tastiera.
A completare il programma tre sonate estremamente vivaci e allegre del compositore tirolese Joseph Alois Holzmann, oggi quasi dimenticato.

22.09.13 - 31.10.13 Mostra autunnale

Apertura: sabato 21.09.2013 alle ore 17.00
Martedì - Sabato:
14.00 – 18.00
Domenica e festivi:
11.00 – 18.00

31.10.13 Mostra Finissage
Mostra Finissage

Insieme celebriamo una messa in vigilia nella cappella del castello e commemoriamo la famiglia dei Conti Hendl e i nostri fratelli defunti.


Eventi 2012

22.04.12 - 10.06.12 Markus Vallazza - Opere Scelte
Markus Vallazza - Opere Scelte

Il Curatorio Castello di Castelbello dedica la mostra primaverile di quest’anno al noto artista sudtirolese Markus Vallazza. La mostra curata da Alessandro Casciaro (Galleria Goethe) e Renate Maruschko (Graz) presenta una selezione di opere degli ultimi quarant’anni. La mostra documenta le opere più rappresentative delle tematiche affrontate dall’artista con tecniche diverse: nature morte e ritratti, fogli dal diario grafico, disegni dedicati a Wolfgang Amadeus Mozart, la trasposizione figurativa delle leggende delle Dolomiti e delle opere di grandi poeti e pensatori.

Nato nel 1936 a Ortisei in Val Gardena, Markus Vallazza lavora inizialmente come scultore in legno; nel 1956/57 incomincia gli studi all’Istituto d’Arte Porta Romana di Firenze presso il Prof. Renzo Grazzini. Dopo il suo primo soggiorno a Parigi nel 1960/61, insegna educazione artistica presso la scuola d’arte di Ortisei. Da allora si dedica alla libera professione di artista, affrontando lunghi soggiorni, in parte anche per più anni, a Salisburgo, Berlino, Augusta, Vienna e Bolzano. Nel 1972 nasce il primo ciclo di incisioni dedicato a Oswald von Wolkenstein, seguito da numerose cartelle di opere, tra cui quelle su Rimbaud, Ovidio, E.A. Poe, Orazio, Friederike Mayröcker e le leggende delle Dolomiti. Nel 1988 è cofondatore del premio internazionale di letteratura „Norbert C. Kaser“. Nel 1990 esce il volume di poesie „Schattenhinab“ con una poesia con dedica di H.C. Artmann. Nel 1991 ottiene la cattedra di professore ospite presso la „Internationale Sommerakademie für Bildende Kunst Salzburg“. Dal 1993 al 2000 lavora su diversi disegni, gouache e singole incisioni, nonchè alla propria opera principale costituita dalle tre mappe sulla „Divina Commedia“ di Dante. Nelle successive fasi lavorative nascono i cicli su Friedrich Nietzsche, „Don Quijote“ e Charles Darwin.

Markus Vallazza ha ricevuto numerosi premi e onorificenze per la sua opera artistica, fra cui nel 2010 il premio „Walther von der Vogelweide“ e nel 1998 l’onorificenza del Land Tirolo. Le opere dell’artista si ritrovano in numerose collezioni pubbliche e private nazionali ed internazionali (fra l’altro il Museo Albertina, Sammlung Essl, Peter Infeld Privatstiftung, tutte a Vienna; Museum der Moderne, Rupertinum, Salisburgo; Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum Innsbruck; Museion, Bolzano). Dal 1961 ha realizzato diverse mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero.

Inaugurazione:
21 aprile 2012 alle ore 17.00 con l’assessora provinciale all’istruzione ed alla cultura tedesca Dr. Sabina Kasslatter Mur
Introduzione alla mostra a cura di Günther Oberhollenzer, Essl Museum, Vienna.
Viene pubblicato un catalogo della mostra.

Martedì – sabato: dalle ore 14.00 – 18.00
Domeniche e festivi: dalle ore 11.00 – 18.00

15.06.12 - 16.06.12 veranstaltung_titel_2012_vinschgauerweinkost

25.07.12 veranstaltung_titel_2012_grychtolik_grychtolik

Aleksandra Magdalena Grychtolik fa parte di quella generazione di cembalisti polacchi che, dopo la caduta della "cortina di ferro", per primi si cimentarono intensamente nelle interpretazioni storiche. Nella musica del XVII e XVIII secolo le diverse correnti nazionali europee convergono, e vi si percepisce una particolare trascendenza. Un fenomeno che mi ha sempre affascinata, racconta Grychtolik descrivendo il cammino che l'ha portata alla musica di quest'epoca.
La musica di Bach è per me come una seconda madrelingua , con queste parole Alexander Ferdinand Grychtolik definisce il suo avvicinarsi alle opere del grande compositore barocco. Il cembalista, votato all'arte improvvisativa dell'epoca di Bach, motiva il suo atteggiamento creativo con la musica antica: perché nell'incontro di interpretazione, improvvisazione e composizione raggiungiamo una comprensione completa di questa straordinaria musica e della sua nascita.

08.08.12 veranstaltung_titel_2012_bodini_freunde

12.08.12 veranstaltung_titel_2012_sterneschloesseralm

22.08.12 veranstaltung_titel_2012_melodienausfilmmusik

L'ensemble dei Wiener Instrumental Solisten è stato fondato nel 1978 dal professor Helmut Ascherl, membro dei Wiener Symphoniker, che ha riunito i più grandi musicisti della Wiener Orchester nella passione per la musica da camera.
L'obiettivo artistico dell'ensemble è, oggi come allora, l'esecuzione di musica da camera con accenti solisti, privilegiando sempre varianti interpretative fuori dal comune.
Il vastissimo repertorio che l'ensemble ha sviluppato negli anni dalla sua costituzione spazia dalla musica barocca alle correnti del XXI secolo, jazz compreso. L'ensemble vanta un'intensa attività internazionale, con tournée in ogni angolo del mondo e innumerevoli collaborazioni in festival internazionali.

05.09.12 Serata letteraria con Sepp Mall

23.09.12 - 31.10.12 Elmar Kopp

La mostra d'autunno di quest'anno è dedicata al professor Elmar Kopp, noto artista nordtirolese. Studente anche del maestro scultore Fritz Wotruba, Kopp ha frequentato l'Accademia delle Belle Arti di Vienna dal 1951 al 1954. Oltre a numerosi incarichi, anche a livello internazionale, le sue opere sono state protagoniste di mostre a Vienna e Hermagor, Mantova, Portogruaro, Balingen, Lensing (USA) e Pechino (Cina), ma anche di tante esposisizioni in Tirolo e Sudtirolo. Il professor Elmar Kopp ha una passione speciale per la Val Venosta e, tra i suoi amici artisti, spiccano Karl Grasser e Robert Scherer.
La mostra sarà inaugurata il 22 settembre e sarà aperta al pubblico dal 23 settembre al 31 ottobre 2013.
Orari d’apertura:
martedì - sabato, ore 14.00 - 18.00
domenica, ore 11.00 – 18.00
lunedì chiuso

31.10.12 veranstaltung_titel_2012_finissageelmarkopp


Eventi 2011

13.07.11 Ensemble EsBRASSivo
Ensemble EsBRASSivo

„È nella natura della musica recare gioia“. Per esBRASSivo nessun altra citazione può essere più appropriata. esBRASSivo non pone limiti alla creatività. Gli eccezionali musicisti suonano ad altissimo livello, si mettono a raccontare a braccio barzellette e aneddoti, uniscono letteratura e brass, affiancano lo jodler votivo ai concerti brandeburghesi di Bach e arrangiano i classici delle colonne sonore per il loro ensemble d’eccezione.

27.07.11 Coro gospel „Some(th)sing“
Coro gospel „Some(th)sing“

Il coro gospel „Some(th)sing” di Silandro, noto ben oltre confini del proprio comune, diretto da Manuel Regensburger, ci accompagna attraverso una speciale sera d’estate con gospel, spiritual, melodie musical e tanto altro.

10.08.11 Orchestra al femminile La Valse
Orchestra al femminile La Valse

Le sei donne di La Valse – tutte con diploma in musica e notevole esperienza di musica da camera – suonano insieme da tredici anni e si sono dedicate alle melodie leggiadre e aggraziate di Johann Strauß e di altri noti compositori dell’epoca austroungarica nella vecchia Vienna. Celebri melodie a ritmo di valzer e molti altri pezzi avvolgono l’ascoltatore in un’atmosfera piacevole e vivace.

24.08.11 Ensemble Kassiopea - „Weibermusik“ – Musica delle donne
Ensemble Kassiopea - „Weibermusik“ – Musica delle donne

Pochissime di loro sono conosciute, forse Fanny Hensel, Anna Amalie oppure Maria Theresia von Paradies. Ma Cecile Chaminade o Lili Boulanger, invece? Dietro questi nomi si celano esistenze rimaste nell’ombra, inosservate e dimenticate. L’ensemble Kassiopea ha seguito le loro tracce, scoprendo opere sconosciute e vite straordinarie. Le storie commuovono e sensibilizzano la percezione delle opere delle compositrici in modo sensoriale: si sta ad ascoltare totalmente rapiti, attenti e curiosi. Da nomi sconosciuti sono emersi individui autentici, da quella che un tempo veniva chiamata “musica delle donne” si sono delineate personalità distinguibili e opere eccezionali, notevoli e indimenticabili.

07.09.11 Lettura di Joseph Zoderer con accompagnamento musicale
Lettura di Joseph Zoderer con accompagnamento musicale

Joseph Zoderer è nato a Merano nel 1935. È cresciuto a Graz ed è andato a scuola in Svizzera. Ha studiato a Vienna e ha vissuto a Berlino, Roma e negli Stati Uniti. Fin dai suoi primi romanzi degli anni ’70 e ’80, come „Das Glück beim Händewaschen“ (La felicità di lavarsi le mani) e „Die Walsche“ (L’italiana) è stata la problematica sudtirolese a caratterizzare i suoi personaggi. Lo si chiama per questo motivo “specialista in estraneità” da un “territorio di confine linguistico”. È uno dei pochi autori altoatesini ad aver portato la questione a livello internazionale. Zoderer legge degli estratti dal suo ultimo romanzo „Die Farben der Grausamkeit“ (I colori della crudeltà), pubblicato nella primavera 2011.

24.09.11 - 31.10.11 Mostra Erich Stecher
Mostra Erich Stecher

Erich Stecher: nato nel 1960 a Malles/Val Venosta.
Frequentazione della Scuola d’Arte in Val Gardena, frequentazione dell’Accademia delle Belle Arti a Firenze.
Tesi di laurea con il Professor Goffredo Trovarelli sulla situazione dell’arte a Vienna a cavallo del secolo partendo dal giovane Kokoschka.
Diversi soggiorni di studio in Spagna, a Parigi e in Messico.
Attività nel multiplo e nella pittura del paesaggio.
Dal 1989 mostre in Italia e all’estero.
Insegnamento di educazione artistica presso le scuole medie di Silandro, Lasa e Lana.
Dal 1999 tiene il corso di acquerello per i pittori dilettanti Freizeitmaler di Naturno.
Sposato, con due figli.

31.10.11 Mostra Finissage Erich Stecher - Patrono
Mostra Finissage Erich Stecher - Patrono

Insieme celebriamo una messa in vigilia nella cappella del castello e commemoriamo la famiglia dei Conti Hendl e i nostri fratelli defunti.


Eventi 2010

06.06.10 - 01.08.10 Emanuel Fohn
Emanuel Fohn

Il Curatorio Castello di Castelbello ha il piacere di invitare Voi e i Vostri amici alla mostra Emanuel Fohn


Eventi 2009

26.04.09 - 02.06.09 August Stimpf - Körperlandschaften
August Stimpf - Körperlandschaften

Il curatorio castello di Castelbello e l'artista August Stimpfl hanno il piacere di invitarla alla mostra


Eventi 2008

20.04.08 - 02.06.08 Menschenbilder
Menschenbilder

Il curatorio castello di Castelbello ha il piacere di invitarla alla mostra.


Eventi 2007

28.04.07 - 24.06.07 Jörg Hofer Pittura 1981 - 2007
Jörg Hofer Pittura 1981 - 2007

Mostra d’arte - Opere: 1981 - 2007


Eventi 2006

18.04.06 - 11.06.06 Carl Moser
Carl Moser

Biografia: figlio di Carl Vinzenz, conciatore e pittore di paesaggi, e Rosina Moser. In seguito alla precoce morte del padre, su ordine dei parenti Carl deve imparare il mestiere di commerciante. 1891-1893, frequentazione dell’istituto tecnico commerciale di Dresda. 1893, un anno di servizio militare a Vienna. 1894, ritorno a Bolzano. Lavora nel negozio di famiglia, contemporaneamente inizia l’attività artistica. 1896, su influenza di Defregger inizia lo studio all’accademia di Monaco, con Gabriel von Hackl, Karl Raupp e Ludwig Herterich. 1901-1907, vive a Parigi, studia presso l’Académie Julian. Periodo in Bretagna. 1902, conosce Max Kurzweil che lo spinge a cimentarsi nella xilografia giapponese. 1902, prima xilografia a colori. Amicizia con Jules Pascin e Albert Weisgerber. 1907, ritorno a Bolzano. Dal 1910 apprezzate partecipazioni a mostre internazionali di grafica, per esempio a Dresda, Amburgo, Vienna, Berlino, Torino. 1911, Premio Villa Romana. La crisi economica nel primo dopoguerra si affianca alla sua misera situazione personale. Nel 1939 Carl Moser muore in povertà a Bolzano.


Eventi 2005

24.04.05 - 12.06.05 Paesaggi. Aspetti del modernismo classico tirolese
Paesaggi. Aspetti del modernismo classico tirolese

La mostra primaverile di quest’anno è dedicata al tema del paesaggio e alla sua molteplice rappresentazione pittorica. Dall’enorme quantità di pittori ne sono stati scelti alcuni che rappresentano il significativo spessore e la fama internazionale del Modernismo Classico in Tirolo. Attraverso la concentrazione sul paesaggio del Nord Tirolo e del Sudtirolo nonché sullo spazio mediterraneo occupato figurativamente, vengono messi in luce diversi aspetti. Nel tema “neve” ci si imbatte sia su tavola che nella cartellonistica e arte pubblicitaria, ancora agli albori.


Eventi 2004

25.04.04 - 13.06.04 Mostra d’arte: Kien – Dall’oggetto all’astrazione
Mostra d’arte: Kien – Dall’oggetto all’astrazione


Eventi 2003

22.04.03 - 09.06.03 Max Weiler

Mostra d’arte: Tiroler Erinnerungen (Memorie tirolesi), ritratti – paesaggi – studi – schizzi

04.10.03 - 31.10.03 Mostra Scherer

Mostra d’arte di Robert Scherer


Eventi 2002

20.04.02 - 25.05.02 Willy Valier

Mostra d’arte - Opere: 1950 - 1968